AW ARE

Nata in una famiglia della classe operaia nei sobborghi di Boston, May Stevens è un’artista, poetessa e insegnante, il cui lavoro fortemente impegnato utilizza uno stile esplicitamente realistico per denunciare ogni tipo di abuso di potere, dal razzismo al sessismo, dall’imperialismo alla guerra. Dopo gli studi al Massachusetts College of Art and Design di Boston (1946), prosegue la sua formazione nel 1948 a New York, dove incontra l’artista Rudolf Baranik (1920-1998), che sposa in quell’anno e con cui ha un figlio. La coppia si trasferì a Parigi, dove Stevens frequentò l’Académie Julian. Ha poi scoperto l’espressionismo astratto al suo ritorno a New York nel 1951. Ha preso parte a mostre collettive, ha lavorato brevemente al Museum of Modern Art e ha iniziato a insegnare storia dell’arte. Le sue prime opere portavano un messaggio politico fin dall’inizio, in uno stile più vicino all’illustrazione, con figure umane spogliate su sfondi colorati. Nella serie Big Daddy (1967-1976), la figura di un uomo – elemento ricorrente nel suo lavoro, tratto da una fotografia del padre – simboleggia le discriminazioni e l’imperialismo della società americana (Big Daddy Paper Doll, 1970).

Leggendo l’articolo di Linda Nochlin ” Perché non ci sono state grandi artiste?”(Artnews) nel 1971 l’ha portata ad iniziare la ricerca di antiche artiste e ad essere coinvolta nelle lotte femministe. In questo senso, la sua pittura Soho Women Artists (1978), un ritratto di gruppo che rende omaggio a queste figure, offre un’alternativa a una storia dell’arte tradizionalmente maschile. Nel 1977, la pittrice contribuì alla creazione della rivista Heresies: Una pubblicazione femminista su Arte e politica, il cui scopo era analizzare l’arte e la politica da un punto di vista femminista. Oltre ai suoi dipinti (Sea of Words, 1990-1991) e alle pubblicazioni, la scrittura gioca sempre un ruolo importante nel suo lavoro. Stevens attualmente vive a Santa Fe (New Mexico) e dipinge immagini sempre più liriche di paesaggi acquatici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.