Credi in ‘ Miracle March?’

Quest’anno ricorre il 40 ° anniversario del “Miracolo sul ghiaccio”, uno dei più grandi sconvolgimenti della storia quando la squadra di hockey degli Stati Uniti ha battuto l’URSS nella semifinale delle Olimpiadi invernali del 1980. Chiunque abbia visto le Olimpiadi dal vivo o abbia visto il film Miracle del 2004 ricorda Al Michaels che urlava ” Credi nei miracoli?”alla fine del gioco come gli americani hanno vinto.

I californiani potrebbero sperare e urlare per il loro miracolo questo marzo a causa della statistica da record dello stato: poca o nessuna pioggia per iniziare 2020. Dopo aver appena emerso da una siccità in tutto lo stato, le condizioni di siccità sono ora contabilizzate nel 23 per cento dello stato, secondo il San Francisco Chronicle.

E San Francisco e Sacramento hanno appena completato un’impresa rara: nessuna precipitazione a febbraio, battendo un record di 156 anni per la City by the Bay.

Il Dipartimento delle risorse idriche della California (DWR) ha dichiarato che il manto nevoso della California è stimato al 47% della media di marzo durante la terza misurazione del manto nevoso di febbraio. 27, 2020.

DWR di solito conduce un’indagine manuale mensile di misurazione del manto nevoso da gennaio a maggio, a seconda della neve, per aiutare a prevedere il deflusso primaverile. DWR effettua anche misurazioni tecniche del manto nevoso. Attaccano un mucchio di aste nel terreno davanti alle telecamere e lo chiamano un giorno.

Esperti di politica idrica come buttare fuori una domanda trabocchetto: qual è il più grande serbatoio in California? Tecnicamente ci sono tre risposte: a seconda della quantità, manto nevoso della California è il più grande “serbatoio.”La neve che si scioglie fornisce gli afflussi di serbatoi e fiumi tanto necessari nei mesi primaverili, estivi e autunnali più secchi.

Un sano deflusso primaverile può fornire fino al 30% delle riserve idriche della California mentre si scioglie in torrenti, serbatoi e acque sotterranee. Le altre due risposte sono Lake Shasta, che è gestito dal Bureau of Reclamation degli Stati Uniti, e Oroville reservoir, gestito da DWR.

Con il manto nevoso a metà pieno, i serbatoi della California potrebbero non ottenere abbondanti afflussi che erano comuni negli ultimi anni. Nel complesso, i serbatoi statali e federali sono in buona forma. Shasta e Oroville sono seduti al 78 per cento e il 64 per cento della capacità, rispettivamente, e registrare appena sopra o sotto il 100 per cento della loro capacità media storica.

Vale anche la pena notare che la Federal Emergency Management Agency ha appena accettato di pagare una somma maggiore, fino a million 750 milioni, degli sfioratori della diga di Oroville riparati, che sono stati ricostruiti negli ultimi due anni a causa della parziale erosione dello sfioratore principale della diga di Oroville nel febbraio 2017.

Altri serbatoi sopra un milione di acri-piedi includono Trinity Lake, New Melones Lake, e Don Pedro Reservoir sono a 80 per cento della capacità e ben al di sopra delle loro medie storiche. Altri serbatoi come Anderson Dam non stanno andando bene.

La Federal Energy Regulatory Commission, l’agenzia federale incaricata di regolare le dighe idroelettriche negli Stati Uniti, ha ordinato il drenaggio di Anderson Reservoir entro ottobre. 1, 2020 a causa del rischio di fallimento della diga da un grande terremoto e inondazioni Silicon Valley.

Anderson Reservoir ha una capacità massima di 90.000 acri-piedi. Nel mondo dello stoccaggio dell’acqua, è una piccola struttura. Il distretto idrico di Santa Clara Valley, il proprietario del serbatoio e della diga, ha condiviso che le riparazioni per il retrofit della diga contro un evento del genere sono in corso. Perdere l’acqua non avrà davvero un impatto su nessuno, ma è bello avere tutta l’acqua possibile con una siccità incombente.

Cerca “Miracle March” con “California” online e verranno visualizzati innumerevoli articoli sulla quantità miracolosa di nevicate e precipitazioni che cadono a marzo. Ricorda il diluvio 2019 a marzo e aprile che ha portato il manto nevoso statale al 161% della media? O che ne dici di 2017 quando la California ha ufficialmente saltato la lunga siccità dell’anno con una percentuale di 161 del manto nevoso medio.

Gli esperti di acqua guardano al 1991 come uno degli anni più infami della ‘ Marcia Miracolosa.”Quell’anno, il manto nevoso della Sierra Nevada settentrionale è salito alle stelle dal 15% al 73% della media solo a marzo. Come abbiamo sottolineato in precedenza, un manto nevoso più grande significa più acqua nei mesi primaverili, estivi e autunnali.

Siamo diretti verso un’altra “Marcia miracolosa” o una siccità? È in discussione. California è fuori ad un buon inizio per ‘Miracle March’ però. Un piede di neve ricopriva le montagne della Sierra Nevada il primo fine settimana del mese. E al momento della stesura di questo articolo, le previsioni del tempo dicono che pioverà tutta la prossima settimana nel nord della California.

Chi lo sa, ma forse entro la fine di marzo, guarderemo il cielo e diremo: “Credi nei miracoli?”

Evan Harris è il coordinatore delle relazioni con i media e della sensibilizzazione del PRI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.