Ecco come Mayo Clinic sta ottimizzando l’esperienza del paziente con chioschi interattivi e il nuovo sistema EHR di Epic

I pazienti della Mayo Clinic presso il principale complesso medico del sistema sanitario a Rochester, Minnesota, possono ora godere di un processo di check-in semplificato utilizzando chioschi elettronici.

Un totale di 51 macchine self-service interattive sono state installate in tutto il campus, consentendo ai pazienti di effettuare il check-in online, verificare e aggiornare le loro informazioni demografiche e assicurative, firmare elettronicamente moduli, pagare i saldi dei conti e molto altro. I nuovi chioschi-che sono già in uso altrove presso i siti del sistema sanitario della Mayo Clinic in Minnesota e Wisconsin – sono progettati per fornire maggiore comodità e flessibilità quando si visita l’ospedale principale.

“Per molti dei nostri pazienti, questo semplificherà il loro check-in”, ha detto Steve R. Ommen, MD, Associate Dean presso il Mayo Clinic Center for Connected Care. Ha aggiunto che i pazienti saranno ancora in grado di effettuare il check-in presso la reception quando arrivano per il loro appuntamento e avranno anche la possibilità di avviare il processo di check-in a casa utilizzando la funzione eCheck-In online di Mayo.

“I pazienti possono rispondere a questionari pre-appuntamento e firmare le autorizzazioni utilizzando i loro computer o dispositivi mobili a casa”, ha affermato Ommen. “Una volta completato l’eCheck-in, il sistema genera un codice a barre e i pazienti possono scansionarlo presso il chiosco o far sapere al personale di aver completato l’eCheck-In.”

Epic Electronic Health Records

I nuovi dispositivi non sono destinati a sostituire i dipendenti ma a supportarli. Personale e volontari rimangono a disposizione per assistere i pazienti con tutte le domande che hanno quando si utilizzano i chioschi, che, secondo Ommen, sono stati fabbricati con un alto livello di protezione dello schermo per mantenere sicure le informazioni dei pazienti.

“La perdita di posti di lavoro non fa parte dell’implementazione dei chioschi”, ha affermato. “Piuttosto, i pazienti che utilizzano il chiosco libereranno il tempo del personale, in modo che il personale possa aiutare i pazienti che hanno bisogno di più tempo per il check-in e più tempo per compilare questionari e moduli.”

La mossa di installare chioschi interattivi presso il suo campus di Rochester arriva come parte di Mayo Clinic $1.5 miliardi di transizione verso la tecnologia Epic Systems, che vede Mayo passare a un unico, integrated electronic health record (EHR) e sistema di fatturazione come l’ospedale continua a costruire sul suo impegno per l’assistenza integrata che i pazienti di oggi si aspettano.

Conosciuto tra la comunità della Mayo Clinic come “Plummer Project” – dal nome di Henry Plummer, MD, un medico Mayo che ha creato il primo record sanitario centrato sul paziente al mondo più di un secolo fa-Epic sostituisce i molteplici sistemi EHR che erano stati precedentemente in uso in tutti i campus Mayo.

“Questo importante passo nell’implementazione del progetto Plummer è una conferma della dedizione, della pianificazione e dell’esecuzione da parte dello staff eccezionale della Mayo Clinic, dei colleghi Epic e dei nostri partner di implementazione”, ha affermato Steve Peters, MD, co-presidente dell’iniziativa. “Avere un sistema integrato si basa sulla nostra base di mettere al primo posto le esigenze dei pazienti, che miglioreranno i servizi, accelereranno l’innovazione e ci permetteranno di fornire cure migliori.”

Un sistema centralizzato

Semplificando e centralizzando le informazioni, Epic consente agli operatori sanitari di tutti i dipartimenti e campus della Mayo Clinic di accedere facilmente ai record e ai dati dei pazienti da un unico sistema, inclusi farmaci, allergie, vaccinazioni, risultati di laboratorio e storie di salute, indipendentemente da dove questi pazienti sono visti in tutto il sistema sanitario della Mayo Clinic.

“I chirurghi saranno in grado di gestire facilmente le consultazioni indipendentemente da dove il paziente si trova in ospedale”, ha affermato Peters. “Questo riduce il tempo trascorso alla ricerca di grafici. I fogli di flusso dei terapeuti, che gestiscono strumenti di valutazione complicati o lunghi, saranno standardizzati. Ciò darà ai terapeuti più tempo per lavorare direttamente con i pazienti. I radiologi saranno in grado di vedere rapidamente tutte le informazioni del paziente all’interno del grafico, il che migliora il flusso di lavoro di lettura. I radiologi possono anche guardare indietro alle note di studio. I medici possono accedere elettronicamente alle cartelle cliniche dei pazienti da altri sistemi sanitari, con il consenso del paziente, utilizzando Epic.”

I nuovi chioschi sono integrati con Epic, consentendo ai pazienti di effettuare il check-in elettronicamente e aggiornare le loro informazioni. I medici e altri fornitori sono anche in grado di condividere le informazioni in modo più efficace con i pazienti, e tutta la fatturazione è ora fatto attraverso un unico sistema, il che significa che i pazienti ricevono solo una fattura consolidata.

Considerazioni finali

Il roll-out Rochester del nuovo sistema Epic EHR è andato in diretta il 5 maggio. È la terza delle quattro implementazioni – Epic è stata lanciata attraverso i siti del sistema sanitario della Mayo Clinic in Wisconsin e Minnesota in 2017, con i campus dell’Arizona e della Florida programmati per andare a vivere questo autunno.

Già, l’investimento sta dando i suoi frutti. Secondo Peters, dopo i primi sei mesi di utilizzo, Epic ha reso i flussi di lavoro più veloci, ha eliminato la ridondanza e ha permesso ai provider di fare di più su ciò che sanno fare meglio: concentrarsi sulla cura del paziente.

“Questa è una testimonianza di un team incredibilmente laborioso e ben sincronizzato”, ha detto il Chief Information Officer della Mayo Clinic, Cris Ross. “Lavorare su un sistema unificato migliorerà la nostra capacità di condividere informazioni e adottare le migliori pratiche di Mayo Clinic a beneficio di tutti i pazienti in tutti i siti.”

Scarica l’Agenda di oggi per ulteriori approfondimenti e informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.