Il Ministero della Presenza

Domenica sta arrivando! Molte delle persone che leggono queste parole sanno già che andranno in chiesa la domenica—è la loro abitudine, è il loro modello, è la loro gioia, e niente meno che la malattia o il disastro naturale li terrà indietro. Alcune delle persone che leggono queste parole sanno già che non andranno in chiesa questa domenica. Ci sono alcune ragioni molto valide per non frequentare la chiesa in una data settimana, e comprendiamo che l’amore di Dio per noi non vacilla quando siamo malati o in viaggio o altrimenti incapaci.

Sponsor

Mostra il tuo sostegno

Diventa un Patrono

Ci sono un sacco di persone tra queste due categorie—persone che hanno intenzione di andare in chiesa la domenica, ma in realtà non ci arrivano. Mentre leggono queste parole, hanno tutte le intenzioni di andare. Quando il fine settimana inizia, saranno in attesa di esso. Entro sabato sera avranno ancora intenzione di andare. Se li chiami diranno, con tutta onestà, che hanno intenzione di essere lì. Ma non avranno fatto molto per prepararsi-per fermare le loro attività faticose e distraenti, per ricordare alla famiglia di assicurarsi che abbiano qualcosa da indossare, per andare a letto ad un’ora ragionevole, per impostare un allarme. Con il tempo Domenica mattina rotola intorno e il servizio inizia, saranno da nessuna parte per essere visto.

Sono queste persone con cui voglio parlare—le molte persone che hanno sinceramente intenzione di andare in chiesa ogni settimana, ma che non riescono a mostrare. A voi, voglio parlare del valore fuori misura del ministero della presenza. Il ministero della presenza è il ministero dell’essere lì—della semplice riunione con la chiesa la domenica. Questo può sembrare una piccola cosa, ma è importante. Importa molto. E ‘ davvero un ministero. È veramente un mezzo per servire altri cristiani.

Grace Fellowship Church ha recentemente avuto il privilegio di intervenire per aiutare una chiesa vicina che era diminuita di presenze ed era incerta su come potesse andare avanti. L ” adesione si era ridotto nel corso degli anni e, anche se possedevano un edificio in un grande quartiere, avevano solo una manciata di persone in esso la domenica mattina. Siamo stati in grado di inviare loro uno dei nostri pastori e circa 40 della nostra gente. Durante la notte questa chiesa è passata dalla contrazione alla crescita, da una chiesa con un passato a una chiesa con un futuro. È stata una gioia-una gioia triste e difficile-per la nostra chiesa svolgere un ruolo in questo.

Tra le persone che sono andate a portare nuova vita a questa chiesa c’erano diversi che erano noti tra noi per il loro ministero di presenza. Molte di queste persone non hanno mai guidato dalla parte anteriore della stanza e non hanno mai diretto i ministeri chiave nella chiesa. Non credo che abbiano mai voluto. Hanno dato un contributo diverso, ma non meno importante alla chiesa. Erano lì – sempre lì. La domenica mattina arrivarono presto e rimasero fino a tardi, accogliendo, parlando e incontrando altri. Tornavano la domenica sera per adorare, per pregare, per la comunione. Mercoledì sera si presentarono se il programma includeva studi biblici, borse di studio maschili o femminili o adunanze di preghiera. Credevano nella chiesa.

Non intendo dire che credessero nella chiesa come organizzazione o istituzione e seguissero ciecamente le richieste dei pastori. Piuttosto, credevano nella chiesa come una comunione di preziosi fratelli e sorelle nel Signore, e si impegnavano a servirla. Sapevano di poter servire la chiesa solo se erano con la chiesa, se erano presenti quando la chiesa si riuniva. Sapevano di poter eseguire tutti quei comandi “l’un l’altro” solo se erano con gli altri. E così erano.

Sono convinto che ogni chiesa abbia bisogno di più di queste persone—più persone che vedono la loro presenza come un grande contributo alla loro chiesa. La chiesa locale non ha bisogno di persone con talenti fuori misura o abilità rare tanto quanto ha bisogno di persone normali con un impegno completo. La vostra chiesa e la mia chiesa possono prosperare solo quando c’è un nucleo dedicato che fa della loro missione essere lì, fare del loro ministero principale il ministero della presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.