Matsudaira Sadanobu

Matsudaira Sadanobu, (nata Jan. 25, 1759, Edo, Giappone—morto il 14 giugno 1829, Edo), ministro giapponese che istituì le riforme del Kansei (qv), una serie di misure fiscali e sociali conservatrici destinate a rinvigorire il Giappone recuperando la grandezza che aveva segnato lo shogunato Tokugawa dal suo inizio nel 1603. Anche se gli storici tradizionali hanno reso omaggio a loro, le riforme di Matsudaira sono ora generalmente considerate come una vana rianimazione di un sistema obsoleto e di aver ostacolato qualsiasi adeguamento del processo di governo ai cambiamenti già in atto nella società.

Matsudaira era un membro della famiglia regnante Tokugawa ed era stato presto considerato per l’adozione come erede dello shogun, o dittatore militare ereditario del Giappone. Invece è stato fatto il daimyo, o signore, di un importante feudo non sotto il dominio diretto dello shogun. Lì le sue vigorose misure riordinarono le finanze e l’amministrazione.

Quando lo shogun Tokugawa Ieharu morì nel 1786, l’influenza di Matsudaira assicurò la nomina di Tokugawa Ienari (regnò 1787-1837) come successore. Sotto la nuova amministrazione, Matsudaira, un convinto sostenitore della filosofia anticommerce e orientata ai governanti del pensatore cinese del 12 ° secolo Chu Hsi, portò a termine il licenziamento del primo ministro, Tanuma Okitsugu, che era a capo di un’amministrazione notoriamente corrotta ma aveva incoraggiato lo sviluppo del commercio e dell’industria.

Dopo essere succeduto a Tanuma come primo ministro, Matsudaira cercò di proibire il pensiero non ortodosso. Licenziò numerosi funzionari corrotti e istituì esami di qualificazione per i nuovi nominati. Cercò di promuovere l’economia agricola tradizionale riducendo il commercio estero e limitando gravemente la crescita della classe mercantile, limitando al contempo le spese fiscali attraverso un vigoroso programma di economia. Le sue politiche hanno dato un certo aiuto al governo nelle sue difficoltà finanziarie e le sue misure per alleviare la carestia hanno temporaneamente evitato gravi disordini contadini, ma tali soluzioni si sono rivelate solo temporanee.

Ottieni un abbonamento Britannica Premium e accedi a contenuti esclusivi. Iscriviti ora

Dopo che una disputa politica minore con lo shogun aveva causato il suo ritiro nel 1793, Matsudaira si dedicò agli studi confuciani e alla scrittura. Era considerato—e si disegnò-un modello di sovrano confuciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.