Micrositi e pagine di destinazione: qual è la differenza?

I micrositi e le pagine di destinazione sono due forme di strumenti di marketing online, ognuno con i propri usi e vantaggi unici. Al momento di decidere quale si adatta alle vostre esigenze, è importante capire le loro differenze—e come sfruttare le loro caratteristiche per soddisfare i vostri obiettivi di business.

Maggiori informazioni sui micrositi

Un microsito, fedele al suo nome, è un piccolo mini-sito web che vive sul proprio dominio e crea un’esperienza distinta per gli utenti (di solito relativi a un singolo argomento). Un microsito funge da hub per i vostri sforzi di marketing per quel particolare argomento e in genere è composto da tre a 30 pagine.

Ad esempio, una società di gestione immobiliare con 20 proprietà potrebbe creare un microsito univoco per ogni singola proprietà. Ogni microsito includerebbe una homepage, una pagina galleria, una pagina “informazioni sulla proprietà” e una pagina di contatto. Questo darebbe potenziali acquirenti un one-stop-shop per la proprietà che sono interessati a, riducendo il disordine inutile o informazioni che potrebbero non aver bisogno.

I micrositi più efficaci spuntano alcune caselle: sono interattivi, raccontano una storia avvincente e concisa e offrono una call to action (CTA) su ogni pagina.

Uno dei nostri esempi preferiti di un microsito di successo è il sito “Your 2017 Wrapped” di Spotify.

Il sito è completamente indipendente da Spotify.com. Le sue caratteristiche interattive offrono agli utenti un’esperienza personalizzata, consentendo ad ogni utente di ascoltare le sue canzoni preferite dell’anno. Il sito è diventato virale sui social media e ha aumentato i tassi di ascolto per il servizio di streaming musicale di Spotify.

Gli aspetti positivi dell’utilizzo dei micrositi:

  • Puoi guidare più traffico con URL facili da ricordare.
  • Potrai ridurre la frequenza di rimbalzo condividendo solo contenuti su misura per la tua campagna.
  • Puoi raccontare una storia coesa a un unico pubblico in un unico luogo.
  • I micrositi hanno una funzionalità robusta simile a un sito web.

Gli aspetti negativi:

  • Sono più laboriosi da configurare e mantenere rispetto a una singola pagina di destinazione.
  • I tuoi CTA a volte possono perdersi nel contenuto denso.
  • La distribuzione di contenuti su più URL può diluire l’equità SEO del tuo sito principale.

Il lowdown sulle pagine di destinazione

A differenza di un microsito, una pagina di destinazione è una singola pagina collegata al sito Web principale della tua azienda ma non è nella navigazione principale del sito web. Di solito prendono un formato come www.yourdomain.com/landingpage oppure landingpage.yourdomain.com.

Le pagine di destinazione trasmettono informazioni molto specifiche per raggiungere un unico obiettivo. In genere, i marchi inviteranno i visitatori a scaricare un file, compilare un modulo di contatto, registrarsi per un servizio o una prova gratuita, iscriversi a una newsletter o acquistare un prodotto.

Poiché le pagine di destinazione sono impostate specificamente per le conversioni, non sono elencate nella navigazione per attirare traffico dal sito Web generale. Ciò consente di rintracciare il traffico a una fonte specifica (come social, annunci di ricerca a pagamento, e-blast, cartelloni pubblicitari o altre garanzie che elencano il collegamento alla pagina di destinazione).

Un grande esempio di una pagina di destinazione di successo è questo per Sprout Social, che è stato sviluppato appositamente per gli utenti che fanno clic sui loro annunci Google.

La pagina di destinazione è accessibile solo tramite il clic dell’annuncio, ma si collega ad altre risorse utili all’interno del sito Web principale di Sprout Social. Include anche informazioni concise e pertinenti, grafica accattivante e un chiaro invito all’azione.

Gli aspetti positivi dell’utilizzo delle pagine di destinazione:

  • Il set-up è generalmente veloce.
  • Le pagine di destinazione hanno tassi di conversione più elevati rispetto ai siti Web generali.
  • Il costo di sviluppo è inferiore a un microsito.

Gli aspetti negativi:

  • Avrai bisogno di affinare su un pubblico specifico con messaggistica molto stretta.
  • Avrai spazio e versatilità limitati rispetto a un microsito.

Capire la differenza

Quindi quale strumento—un microsito o una pagina di destinazione—è giusto per la tua azienda? Risposta: dipende dal tuo pubblico e dagli obiettivi aziendali.

Hai bisogno di un’esperienza interattiva e versatile con più inviti all’azione? Quindi un microsito è la soluzione migliore. Vuoi indirizzare il traffico da annunci o da un’altra fonte esterna per incoraggiare lead, conversioni o download? Quindi una pagina di destinazione è un’ottima scelta per te.

Siamo felici di guidarvi attraverso i pro ei contro di pagine di destinazione e micrositi, e per aiutarvi a decidere quale è giusto per te. Contatto Eyesore oggi – il vostro overflow digitale, partner di outsourcing rurale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.