Uno sguardo indietro a 3 ricordi speciali a War Memorial

“Indietro 4 di 4
Nov 15, 2014; Fayetteville, AR, USA ;trofeo” The Boot ” in mostra prima della partita tra gli Arkansas Razorbacks e gli LSU Tigers al Donald W. Reynolds Razorback Stadium. Credito obbligatorio: Jasen Vinlove-USA TODAY Sports+

L’anno era il 2002. Nick Saban e il numero 17 LSU Tigers erano venuti al War Memorial Stadium. Era più di una battaglia per lo stivale tra i due rivali, era una battaglia per il titolo della SEC Western Division. Era il ” Miracolo su Markham.”

Ho la pelle d’oca solo digitandolo. E ” considerato da molti fan e membri Razorback media per essere il più grande gioco mai giocato da Arkansas. E ‘ il gioco quando si parla di War Memorial.

Una volta tanto spesso durante la storia di un programma di calcio, c’è un momento decisivo per i tifosi e giocatori. Ricordo il lancio di Stoerner a Lucas contro il Tennessee come cinque minuti fa. Il “Miracolo su Markham” è QUEL momento per la maggior parte dei fan Arkansas. Non è rivaleggiato da nessun altro momento nella storia Razorback tranne che per il Campionato nazionale nel 1965. Tutti sanno dove erano e cosa stavano facendo quando Arkansas era “Migliore in Occidente”.

Le Tigri sono uscite feroci ottenendo un vantaggio di 10-0 per il primo tempo. Arkansas finalmente trovato la zona finale nel terzo trimestre tagliando il vantaggio a tre, ma le tigri ben presto segnato un altro touchdown risalendo 17-7. Poi è arrivato il quarto trimestre.

Arkansas avrebbe segnato su una fuga di Talley per 56 yard per riportarli a tre punti dai Tigers. War Memorial Stadium stava iniziando a venire scollato a questo punto. LSU è tornato a guidare giù e calciare un field goal, rimettendoli su 20-14 con 40 secondi rimasti sull’orologio.

Per alcuni fan, il gioco era finito. Arkansas aveva soffiato e volevano battere il traffico, così alcuni archiviato, però, la maggior parte dei fan al War Memorial Stadium rimase quella notte per guardare la storia. Quello che stava per accadere avrebbe scioccato il mondo del college football.

Il Miracolo

Dopo il field goal, Arkansas prende il sopravvento alla propria linea di 19 yard senza timeout. Razorback leggenda, Matt Jones completa un passaggio a Richard Smith sul primo gioco per 50 cantieri fino al 31. In realtà era un passaggio sottoterra che era perfetto perché se Jones avesse guidato Smith probabilmente sarebbe stato rotto.

Le catene vengono spostate. La palla è pronta. L’orologio inizia a correre. Jones lancia ma è incompleto. Mancano 17 secondi all’orologio ed è il secondo in meno. War Memorial Stadium si sente come una tempesta di fulmini è proprio sopra la folla. I capelli di tutti sul collo e sulle braccia iniziano a stare in piedi.

Jones prende lo snap, scende indietro e fa un passo a sinistra. Comincia a scramble alla sua destra e guardare downfield. Fa un passo e lancia verso la zona finale. La folla al War Memorial si calma per un breve momento. Jones trova DeCori Birmingham, che è doppio coperto nella parte posteriore della end zone, per un touchdown da 31 yard. L’eccitazione dei fan esplode e per miglia intorno, tutti sapevano che i Razorbacks avevano appena fatto qualcosa di veramente incredibile.

La squadra non riusciva più a trattenere il loro entusiasmo rispetto alle decine di migliaia di fan che li circondavano e ha attirato un’eccessiva penalità di celebrazione. Anche Matt Jones, che era generalmente piuttosto freddo, stava perdendo la testa sul campo. Con 9 secondi rimasti sull’orologio e la palla spostata di nuovo sulla linea delle 18 yard, David Carlton fa il field goal da 35 yard per dare agli hogs una vittoria 21-20 sui #17 LSU Tigers di Nick Saban. Gli Arkansas Razorbacks erano i campioni della Western Division SEC. E ‘ stato un miracolo. È il ” Miracolo su Markham.”

Non importa da che parte del dibattito sullo stadio ci troviamo, possiamo tutti essere d’accordo sul fatto che War Memorial ha avuto la sua parte di giochi speciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.