Vuoi più veloce Wi-Fi a casa? Non utilizzare il microonde

Il regolatore britannico di Internet Ofcom ha suggerito di non utilizzare un forno a microonde mentre si lavora o si intrattiene a casa per ottenere un segnale Wi-Fi migliore.

“Lo sapevate che i forni a microonde possono anche ridurre i segnali Wi-Fi? Quindi non usare il microonde quando fai videochiamate, guardi video HD o fai qualcosa di importante online” ha scritto l’autorità in un post sul blog. Vale la pena sottolineare, però, che l’interferenza a microonde riguarda solo il 2.Banda wireless 4GHz, quindi può essere evitato se il router supporta la banda 5GHz.

Il consiglio di Ofcom arriva in un momento in cui molte persone lavorano da casa durante la pandemia di coronavirus e esercitano una maggiore pressione su Internet.Altri suggerimenti per migliorare la vostra esperienza internet offerti dall’autorità sono mossa convenzionale. Includono il posizionamento del router wireless lontano da altri dispositivi che interferiscono con i segnali (telefoni cordless, baby monitor, lampade alogene, interruttori dimmer, stereo, altoparlanti del computer, TV e monitor sono elencati), per disattivare il video durante le chiamate su Internet e per effettuare tali chiamate in orari non convenzionali piuttosto che all’ora.

Si consiglia inoltre di utilizzare un cavo Ethernet piuttosto che affidarsi a una connessione Wi-Fi ed evitare l’uso di una prolunga telefonica in quanto possono “causare interferenze.”Tablet e smartphone, dice il regolatore, spesso operano in background, quindi spegnere le connessioni wireless può aiutare ad alleviare lo stress sulle reti domestiche.

Con così tante persone che lavorano da casa, l’infrastruttura digitale sta affrontando sfide al passo con la domanda. Quando l’Europa ha iniziato a isolarsi, i team di Microsoft workplace Communication software hanno avuto difficoltà e molti utenti hanno riscontrato problemi nell’invio di messaggi e nella connessione al server. COVID-19 non si blocca su Internet (ancora) almeno, e aziende come Netflix, YouTube e Disney hanno già accettato di ridurre la qualità dello streaming video per compensare.

PCMag Tech Deals

Cerchi offerte sulle ultime tecnologie?

Questa newsletter può contenere pubblicità, offerte o link di affiliazione. L’iscrizione a una newsletter indica il tuo consenso alle nostre Condizioni d’uso e alla nostra Informativa sulla privacy. È possibile annullare l’iscrizione in qualsiasi momento.

Informazioni su Adam Smith

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.